Pro e contro dei pneumatici per tutte le stagioni

I pneumatici 4 stagioni sono delle gomme che vanno bene per diverse condizioni meteorologiche e quindi per guidare su asfalto asciutto, bagnato o addirittura innevato.
Essi rappresentano un giusto compromesso per chi utilizza il proprio veicolo sia d’estate sia d’inverno in strade normali, come ad esempio possono essere quelle di città in pianura.
I pneumatici per tutte le stagioni vengono anche detti “allweather” o “all season” e si possono riconoscere dalla presenza di 4 simboli impressi nella parte esterna della ruota, ovvero i simboli delle quattro stagioni: una foglia, il sole, delle gocce di pioggia e un fiocco di neve.

Nonostante le gomme 4 stagioni si adattino a tutti i tipi di asfalto, bisogna dire che il loro rendimento e la loro tenuta di strada non sarà performante a livello di un pneumatico estivo sul suolo asciutto o di una gomma invernale su suolo bagnato o innevato e a temperature più basse.
Per questo motivo è indispensabile mantenere i propri pneumatici quattro stagioni in buonissimo stato, in modo da preservarne la resa in qualsiasi condizione ci si trovi.
Qualora si avesse la necessità di guidare in tutta sicurezza e sfruttare al massimo la stabilità e la tenuta della propria auto, anche solo per un breve tratto di strada, allora le gomme quattro stagioni sono sconsigliate.
Si pensi ad esempio a chi vuole utilizzare la macchina o il proprio mezzo per andare in montagna a sciare, oppure chi si muove spesso in autostrada e deve percorre lunghi tratti, passando ad esempio gli Appennini e non si può permettere di andare piano.
Invece, chi vive o usa l’auto in zone pianeggianti, oppure può permettersi di utilizzare i mezzi pubblici in situazioni climatiche particolarmente critiche, come ad esempio su strade innevate e ghiacciate per l’arrivo di una improvvisa nevicata, allora può tranquillamente montare i moderni pneumatici per tutte le stagioni.

In ogni caso, l’utilizzo di queste gomme, deve essere valutato attentamente e deve prendere in esame diversi fattori, primi fra tutti l’utilizzo che se ne fa del mezzo e la zona geografica in cui si è soliti guidare.